Appartamento nella zona sud di TRANI

La luce prima di tutto. Questo l’obiettivo che l’architetto Tania Di Ciommo si è posta nel progetto di ristrutturazione di un appartamento di 150 mq, situato all’interno di un edificio risalente agli anni ottanta. Tagli nei muri chiusi da vetri trasparenti assicurano la continuità della luce in tutto l’appartamento, regalando una uniformità di illuminazione in tutta la casa. Fedele al suo spirito minimalista l’architetto ha privilegiato il non colore, che viene garantito dall’apporto cromatico dei materiali. Da qui, in perfetta armonia tra di loro, si alternano materiali dal gusto elegante e deciso: parquet in rovere nella zona giorno e nella zona notte, pavimenti e rivestimenti di ultima generazione in grès porcellanato nel blocco cucina, nei due bagni e in un altro ambiente di servizio. Unica nota che contrasta questo rigore delle pareti è offerta da carte da parati che rivestono alcune superfici dando ancora più risalto alle geometrie essenziali che definiscono questo progetto. Gli ambienti della casa scandiscono volumi puri, esaltati dall’uso di contro-soffittature in cui viaggiano binari a led collocati negli appositi scuretti. L’arredamento è di qualità: una parete attrezzata Rimadesio ed un tavolo in vetro Riflessi dialogano con il recupero in chiave vintage di poltrone, di una servante, di una madia e di una credenza, tutte restaurate in modo attuale e contemporaneo.

PROGETTO: Tania di Ciommo
FOTOGRAFO: Luca Bezzato
FALEGNAMERIA: Wood Light
VETRERIA: Cristal Trani di Bruno Vincenzo